gruppo S3

Ciao!

Siamo Sofia, Sarah e Serena e abbiamo deciso di occuparci dei Servizi offerti dalla biblioteca unifi.

Chi è il portavoce?

Suggerisco di fare alcune distinzioni:

Servizi online:

  • tramite il catalogo (gestionale Aleph )
  • tramite il sito dello SBA

Servizi in presenza

  • tutte le biblioteche
  • centralizzati

A chi sono rivolti?

  • Utenti esterni
  • Utenti interni

Requisiti necessari

Dove si trovano le informazioni dettagliate sui servizi?

I servizi sono tutti uguali in ogni biblioteca d’area?

Esiste una carta dei servizi che regola e garantisce gli standards dei servizi?

Quali regolamenti sono disponibili?

Modulistica

  • E’ comune a tutte le biblioteche
  • Cambia per ogni biblioteca

 

PROVATE A FARE UNA MAPPA MENTALE DELLA SCALETTA CHE VI HO SUGGERITO,  approfonditela e dettagliatela.

Annunci

Illustrazioni Rodari

Un saluto da Serena, Sofia, Sarah….

Cane

Se andrete a Firenze
vedrete certamente
quel povero ane
di cui parla la gente.

E’ un cane senza testa,
povera bestia.
Davvero non si sa
ad abbaiare come fa.

La testa, si dice,
gliel’hanno mangiata…
(La «c» per i fiorentini
è pietanza prelibata).

Ma lui non si lamenta,
è un caro cucciolone,
scodinzola e fa festa
a tutte le persone.

Come mangia? Signori,
ma non stiamo ad indagare:
ci sono tante maniere
per tirare a campare.

Vivere senza testa
non è il peggio dei guai:
tanta gente ce l’ha
ma non l’adopera mai.

Gianni Rodari

La ricerca

Per iniziare a condurre una ricerca è fondamentale mettere a fuoco ciò che si vuole cercare, individuando un argomento circoscritto e preciso: scegliere un aspetto, porsi delle domande e “smontare” l’oggetto di studio al fine di creare diversi punti di vista. Creare una rete di relazioni è la base per intraprendere il lavoro di ricerca.

Ciao a tutti!

Vi vogliamo presentare ciò che è frutto della nostra attività in laboratorio; dal tema generale ” La fiaba” noi ci siamo concentrate sull’importanza che i personaggi hanno all’interno del racconto.  Attraverso i nuovi metodi di ricerca che ci sono stati presentati in laboratorio, abbiamo suddiviso i personaggi in base alle loro caratteristiche di comunicazione (come per esempio il linguaggio dei personaggi che risulta diverso a seconda della fascia d’età dei lettori a cui è rivolta la fiaba stessa) di qualità morali,  fisiche ecc.

Ai prossimi aggiornamenti! CIAO!