La ricerca con il Thesauro

L’8 giugno 2012 è in programma il seminario La ricerca con il thesauro organizzato in collaborazione con il prof. Stefano Taddei. Il seminario si rivolge agli studenti che hanno seguito il corso La ricerca in biblioteca , ai dottorandi, ricercatori e studenti del Laboratorio di Psicologia della Salute del Dipartimento di Psicologia di Firenze e a coloro che sono interessati.

Informazioni

Facoltà di Psicologia, Aula 1,  via della Torretta, 16

h 14 – 18

stefania.puccini@unifi.it

Obiettivi formativi

Familiarizzare con i linguaggi controllati

Conoscere come si usa il thesauro

Saper riconoscere quando è disponibile un thesauro

Competenze

Essere in grado di utilizzare il thesauro nella ricerca nelle banche dati bibliografiche nell’ambito del proprio settore disciplinare.

In particolare saper utilizzare:

il Thesaurus of Psychological Index Terms dell’APA (American Psychological Association);

il Medical Subject Headings (MeSH)  della NLM (U.S. National Library of Medicine);

il Thesaurus of ERIC Descriptors  a cura  del U.S. Education Resources Information Cernter;

il Nuovo Soggettario Thesaurus della BNCF (Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze).

Annunci

Novità sulla banca dati PsycInfo

Nel mese di giugno la banca dati PsycINFO su OvidSP sarà aggiornata con il nuovo 2012 Classification Code e il Thesaurus sarà arricchito di 137 nuovi termini.

Inoltre saranno modificati o aggiornati alcuni campi di ricerca. Ecco l’elenco:

Nuovi campi

  • PMID (PM)
  • Special Section Title (SS)
  • Test DOI (TD)

Cambiamenti

  • Book Series (ST)
  • Grant/Sponsorship (GS)
  • Publication Status (PS)
  • Table of Contents (TC)

Cambiamenti nei filtri

  • Methodology
    • Scientific Simulation
  • Document Type
    • Poetry

Cosa è la banca dati PsycINFO

La banca dati PsycINFO è curata dall‘American Psychological Association (APA), la più grande organizzazione scientifica e professionale che rappresenta la psicologia negli Stati Uniti ed è la più grande associazione del mondo degli psicologi. Il lavoro di indicizzazione con abstract, attivo fin dal 1927, prima come edizione a stampa (Psychological Abstract ha chiuso nel 2004) poi nella versione elettronica, ha fatto di  PsycINFO la principale risorsa per la ricerca psicologica e comportamentale.

Copertura e contenuto

PsycINFO contiene oltre 3 milioni di riferimenti, con abstracts, alla letteratura internazionale di libri, riviste, tesi di laurea, report e test, che va dal 16 ° secolo ad oggi, fornisce una panoramica completa dell’evoluzione della psicologia nel tempo e offre oltre 45 milioni di riferimenti citati all’interno della banca dati. L’aggiornamento è costante.

Come si accede a PsycINFO
Gli utenti dell’Università di Firenze che vogliono accedere a PsycINFO devono seguire questo percorso:

– dalla home page della biblioteca, sotto la sezione RISORSE > banche dati > lista banche dati.

– Arrivati sul portale di Metalib scegliere CATEGORIA e selezionare l’ambito disciplinare > VAI

Metalib_Categorie

– scorrere l’elenco delle banche dati disponibili e cliccare sul nome. Per leggere la descrizione delle risorse cliccare la I sulla colonna di destra.

Si accede così alla piattaforma di OVID dove si può scegliere il periodo temporale che interessa.

Chi può accedere a PsycINFO

L’accesso è limitato agli iscritti all’Ateneo e agli utenti interni. Si può accedere alla banca dati da qualsiasi punto della rete UNIFI.

Attenzione! Per accedere dalla rete esterna all’Università occorre configurare il proxy.

A cosa serve la ricerca su PsycINFO

La ricerca nella banca dati consente di conoscere i riferimenti bibliografici su cosa è stato scritto su un certo argomento, ma non fa accedere al testo pieno dei documenti.

Nel caso in cui l’Università di Firenze possieda l’abbonamento alla risorsa elettronica citata, è possibile, tramite il servizio di reference linking (tasto trova), accedere al sito dell’editore e scaricare il testo completo in formato pdf, altrimenti è possibile fare la richiesta di prestito interbibliotecario, alla biblioteca di riferimento, tramite il modulo disponibile online (occorre identificarsi).